Pensieri di fine terapia

Le cose perse sono state ritrovate, quelle sconosciute apprese (Sofia)

Mi sento pronto a spiccare il volo, fiducioso  e consapevole dei miei mezzi (Francesco )

Oggi so che posso scegliere liberamente quello di cui ho bisogno e che mi renderà più felice (Silvia)

..ricomincio da me…con la consapevolezza che ciò che provo è ciò che sono. ho imparato ad ascoltarmi, ascoltare le mie emozioni e trarne qualcosa di positivo anche da quelle più terribili…. (Anna)

“Considero questo percorso un’ottima esperienza che in un momento difficile mi ha dato l’opportunità di conoscermi meglio, la forza di agire e di ritrovare benessere e il sorriso” (Marco)

Oggi so che posso uscire da relazioni sbagliate, so che posso scegliere le persone che voglio vicine e che davvero mi possono far star bene (Giorgia)

Finalmente so chi sono e mi accetto come sono., e so che vado proprio bene così (Stefano)

Se mi guardo indietro la sensazione è di essere una persona diversa, invece sono sempre io, libero dalle aspettative degli altri e da quello che gli altri pensano sia meglio per me, oggi io scelgo e decido! (Carlo)

Non importa quale strada percorrerò, potrà essere in salita, in discesa, lineare o tortuosa, ciò che conta è che sia a decidere in quale direzione percorrerla (Sara)

Quando pensavo al cambiamento prima mi spaventavo perché credevo di dover stravolgere il mio modo di vivere e di pensare! Cambiare invece è affrontare le cose in modo diverso, imparare ad ascoltare e  comunicare, relazionarmi agli altri in modo
paritario (Lucia)

Finalmente vado bene come sono, vado bene a me stessa così, mi conosco e mi accetto! (Elena)

Mi chiedevo perché tutte le mie relazioni finivano allo stesso modo, perché tutti i miei partner finivano per assomigliarsi, perché non ero mai davvero felice. Oggi ho capito che cercavo negli altri qualcosa che nessuno mi poteva dare e che solo io potevo trovare quella forza e quella sicurezza di cui avevo bisogno (Gianna)

Che fatica mettersi in discussione, era più facile quando pensavo che la causa dei miei problemi fossero gli altri… ad un certo punto però questa giustificazione non mi è più  bastata e ho iniziato a guardarmi meglio e a cambiare ciò che non mi permetteva di essere serena! (Cinzia)

Accettare eventi dolorosi della mia vita è stato inevitabile, andare avanti e ricostruirmi un nuovo equilibrio è diventato necessario per poter riiniziare a vivere (Luca)

Uscire in modo dignitoso e civile da una relazione mi ha permesso di ricostruirmi un’esistenza, a volte non si può non accettare le scelte altrui, lo dobbiamo agli altri e a noi stessi! (Alessandro)